5 curiosità sul sonno che forse non conosci!

5 curiosità sul sonno che forse non conosci!

Lo sapevi che trascorriamo in media almeno un terzo della nostra vita dormendo? Dormire è un bisogno primario che ogni essere vivente compie quotidianamente. La nostra salute dipende molto dalla qualità del sonno. In questo articolo scoprirai 5 interessanti aspetti che riguardano il sonno e che probabilmente non conoscevi.

1. Non devi mai dormire meno di 6 ore.

La quantità di ore trascorse a dormire varia da individuo a individuo ed è collegata all’età. 

I neonati sono grandi dormiglioni! Arrivano persino a superare le 20 ore al giorno! In questa fase della vita dormire tanto è indispensabile per crescere. Il sonno del neonato è molto diverso da quello di un individuo adulto ed è costituito per lo più dalla fase REM, ossia un sonno attivo e leggero.

Per gli anziani, invece, dormire e riposare sembra quasi impossibile e molti ricorrono a farmaci specifici per evitare di trascorrere la notte “in bianco”.

Cos’è l’insonnia?
Soffre di insonnia chi ha difficoltà ad addormentarsi, ha il sonno discontinuo con risvegli frequenti e lunghi e, nonostante tutto si sveglia anche molto presto. Tutto questo determina un declino del benessere generale e il cervello non riposandosi, non riesce ad elaborare nuove informazioni, migliorare le proprie capacità e sviluppare la memoria.

La quantità di sonno ideale per poter svegliarsi riposati è di almeno 6 ore consecutive e ininterrotte di sonno.

Vuoi saperne di più sui materassi Lamantin?

Contattaci per maggiori informazioni

2. Il sonnellino pomeridiano ti fa bene

Il sonnellino pomeridiano è per i pigri? Assolutamente no! È una buona abitudine, per chi può permettersela!

Perché si ha sonno dopo pranzo? 

La sonnolenza può dipendere da molti fattori, che vanno da uno scarso riposo notturno a pasti abbondanti, ricchi di carboidrati che richiedono più tempo e maggiore consumo di ossigeno per essere digeriti.
Riposare per circa 15 o 20 minuti nel pomeriggio fa bene e:

  • Riduce lo stress: regalarsi un riposino contribuisce a ridurre la pressione lavorativa innescata durante la mattinata.
  • Migliora la concentrazione: fare il sonnellino dà energia per affrontare meglio lo studio e le attività lavorative.
  • Aumenta l’attenzione: riuscire a ritagliarsi 20 minuti di sonno nel pomeriggio è un investimento per il cervello che risulta più ricettivo.
  • Aiuta la memoria: durante il sonno, alcune aree del cervello coinvolte nell’acquisizione dei ricordi vengono riattivate, rafforzando la memoria.
  • Mette di buon umore: la mancanza di sonno crea irritabilità; al contrario, dormire rilassa e rasserena.

Vuoi saperne di più sui materassi Lamantin?

Contattaci per maggiori informazioni

3. Yoga e meditazione conciliano il sonno

Si incomincia a soffrire di insonnia superati i 50 anni. 

È vero che fare yoga prima di andare a letto aiuta a dormire meglio?

Secondo gli esperti, la pratica serale dello yoga contribuisce al rilassamento delle tensioni fisiche, mentali, emotive accumulate durante la giornata di lavoro o di scuola. Inoltre è certo che, lo yoga, fatto con regolarità e con una certa frequenza, migliora la respirazione, l'energia vitale e riduce lo stress.

4. Effetti benefici del sonno

Nel momento del sonno il corpo attiva una serie di funzioni fondamentali per il mantenimento del nostro benessere psicofisico. Il ruolo principale è svolto dal cervello che, nonostante la sensazione di perdita di coscienza, in realtà resta parzialmente vigile.

Cosa fa il nostro corpo durante il sonno?

A. Elimina le tossine
Durante il sonno, il sistema glinfatico si attiva per drenare ed espellere le proteine tossiche prodotte dal cervello nella fase di veglia. Questi scarti vengono indirizzati al fegato che provvederà al loro smaltimento.

B. Rigenera i tessuti e le cellule
Durante il sonno, il cervello, libero dalle incombenze della veglia, si concentra sulla rigenerazione e riparazione dei tessuti e delle cellule. I muscoli si rilassano; la pelle migliora. Inoltre, aumenta la produzione delle cellule che vanno a formare la mielina che contribuisce a renderci più lucidi e reattivi al risveglio.

5. Quando dormi il cervello si lava

Curioso, vero? Durante la notte, le nostre cellule cerebrali lasciano fluire il liquido cerebrospinale, una sostanza incolore che circonda il cervello e il midollo spinale e che autoregola la presenza del sangue proprio nell'encefalo. La funzione di questo liquido è quella di espellere le sostanze di rifiuto che le cellule celebrali hanno prodotto durante la veglia diurna. La mancanza di sonno provoca quindi accumulo delle tossine.

Adesso che hai scoperto qualche cosa in più sull'importanza del sonno, valuta la qualità del tuo riposo e, se hai un vecchio e scomodo materasso, puoi sempre cercare tra i nostri prodotti uno che fa al caso tuo e che sicuramente ti regalerà notti da sogno! 

Vuoi saperne di più sui materassi Lamantin?

Contattaci per maggiori informazioni

Pubblicato il 20/09/2021
Categorie:
Tag: dormire, riposo

Contatti

Scopri tutti i dettagli delle offerte Lamantin!
Inserisci i tuoi dati nel modulo seguente per essere ricontattato dal nostro staff